Manda al tappeto i nemici della pelle in città


No, non è un’impressione e non c’entra lo stato d’animo, è proprio così: la tua pelle in vacanza si rigenera davvero, migliora, è più bella, sana e splendente. Dopodiché, bastano pochi giorni di vita urbana per notare i primi – e tutt’altro che amati – cambiamenti. Una condizione della pelle per cui è stata scelta una denominazione inequivocabile, “City Syndrome”. Natura, aria aperta, relax e divertimento sono stati gli alleati della pelle in vacanza. Ecco, invece, quali sono gli antagonisti. Perché conoscere il nemico è il primo passo per sconfiggerlo.


Inquinamento. Che sia quello atmosferico, causato dai gas serra, o quello digitale, originato dall’utilizzo massiccio di elettrodomestici e device elettronici, l’inquinamento è uno dei principali fattori che influenzano negativamente l’epidermide. Ecco un modo (anzi due) per fronteggiarlo: pulizia profonda e accurata, in modo da eliminare tutte le impurità; e crema antiossidante, per contrastare l’azione dei radicali liberi.


Stress. Difficile trovare una persona che non ne sia vittima. Essere altamente performanti sul lavoro, in famiglia e nelle relazioni interpersonali in genere sembra essere diventato un imperativo assoluto. Ma perché? Proviamo a pretendere meno da noi stessi e a fare di più per noi stessi. Iniziando dal trovare il tempo per le attività che ci fanno stare meglio. Iniziando dal ritrovare il contatto con la natura. Cerchiamo, creiamo e viviamo gli spazi verdi. Basta un balcone fiorito e lo stato d’animo giusto.


Mancanza di sonno. Una conseguenza del punto precedente. Accade sempre più spesso, infatti, che la necessità interiore che sentiamo di fare sempre di più, renda difficile dormire bene e per un numero adeguato di ore. Riposare poco e male è una di quelle cose che “si leggono in faccia”.  Il sonno è un ingrediente fondamentale della salute e della bellezza. Per questo è importante trovare una propria “night routine” per fare dei veri sogni d’oro. 


Aria “sbagliata”. Gli ambienti chiusi e poco areati, dove spesso è attivo un impianto di riscaldamento o raffreddamento dell’aria, hanno quasi sempre un difetto, ovvero un livello troppo basso di umidità. L’aria secca disidrata l’epidermide e causa quella fastidiosa sensazione di pelle “che tira”. Oltre alle soluzioni domestiche per migliorare la qualità dell’aria, mai senza una crema idratante sul viso per mantenere la pelle morbida e liscia in ogni situazione.


Team Florena Fermented Skincare

Settembre 2022