Parola d’ordine? Self care!






Se a un certo punto qualcuno ha pensato al “bonus terme”, evidentemente i tempi erano maturi per sdoganare il concetto di self care. Prendersi cura di sé ormai non è più qualcosa di accessorio, frivolo ed egoistico. Non esiste più – e meno male – quel fastidioso senso di colpa di quando ci concediamo uno sfizio, un trattamento, un momento di sacrosanto piacere individuale. Perché benessere fa rima con salute e con buonumore. Sono infatti innumerevoli gli studi e le ricerche che individuano un legame tra volersi bene e stare bene. Regalarsi benessere aiuta ad abbassare i livello di cortisolo e adrenalina, gli ormoni dello stress.


Dai massaggi allo yoga, dal make up all’alimentazione sana, ogni gesto d’amore verso il nostro corpo diventa istantaneamente un regalo per l’anima. E la skincare non fa eccezione, anzi, è un amplificatore naturale di buonumore. Per diversi motivi:


Il massaggio. Applicare creme, oli e maschere, regala istantaneamente una sensazione di benessere e relax, e migliora la microcircolazione, oltre a potenziare l’azione dei prodotti.


L’appagamento olfattivo. Cosa c’è di meglio che sentirsi avvolti da una nuvola profumata? Da tempo la scienza ha riconosciuto i benefici dell’aromaterapia: note olfattive gradevoli suscitano stati d’animo piacevoli. E istintivamente lo sappiamo, infatti annusare una nuova crema prima di comprarla è un gesto spontaneo che facciamo tutti.



I risultati. Vedersi nella propria versione migliore è il miglior booster per l’umore. Quando un prodotto “fa il suo lavoro” ce ne accorgiamo subito e non possiamo fare a meno di sorridere!