Cinque motivi per amare le maschere monodose


Piccoli, compatti, leggeri. Se nella botte piccola sta il vino buono, il mondo della skincare non fa eccezione: i prodotti monodose hanno infatti un sacco di “pro”. Eccone cinque che riguardano la maschera, vera e propria icona di ogni beauty routine.


IL DOSAGGIO È PERFETTO. Non un grammo di più, né uno di meno. Quello che c’è nella bustina è quello che ti serve. Quindi zero pensieri.

NON SI SPRECA PRODOTTO. Spesso ci capita di metterci sul palmo della mano una quantità esagerata di prodotto di cui poi non sappiamo letteralmente cosa fare. La monodose azzera questa possibilità. Perché gli sprechi non ci piacciono.

LA FORMULA RESTA INTATTA. Un prodotto che resta aperto e non utilizzato a lungo – e la maschera è particolarmente a rischio perché non viene utilizzata quotidianamente – è destinato ad alterarsi a causa del contatto con la luce e l’ossigeno. La monodose, invece, resta sigillata e quindi integra fino al momento dell’utilizzo.

LA “BUSTINA” VA BENISSIMO ANCHE NEL BAGAGLIO A MANO. Si avvicinano le vacanze, i week end e le fughe dalla città. Per “santificare” la fuga dalla quotidianità con una bella maschera, la monodose è l’ideale perché occupa poco spazio e non rischia spiacevoli incidenti ai controlli in aeroporto.

PUOI SALTELLARE TRA UNA FORMULA E L’ALTRA. La beauty routine è più divertente se possiamo giocare a scombinare le carte, cambiando gesti e prodotti. Se utilizzi una maschera monodose non sei legata necessariamente a un prodotto, ma potrai alternare diverse formule a seconda delle esigenze della pelle!