Parliamo Di Tech Neck: Quanto Ne Sai?



Come se non fossimo già sufficientemente smartphone-dipendenti, nell’ultimo anno è stato dimostrato come il tempo passato on line, sui social e in generale davanti a un monitor è aumentato in modo esponenziale! Vivere col telefono in mano sta diventando ormai un’abitudine, ma anche quasi una necessità a causa del distanziamento sociale e dello smart working. L’uso costante dello smartphone, infatti, può provocare dolori articolari e muscolari, ma non solo, alcune conseguenze possono anche interessare le condizioni estetiche della pelle.


È il caso del cosiddetto “tech neck”, il “collo tecnologico”, ovvero la postura con il volto inclinato verso il basso e il mento avvicinato al petto, tipica di quando passiamo del tempo con lo sguardo perso nel display dello smartphone. Un’attitudine sbagliata che determina una postura scorretta, con il mento abbassato, e può facilitare e anticipare la comparsa delle rughe orizzontali sul collo, le famose “collane di Venere” che danno subito un’aria più agée a tutto il viso.

 

Una ricerca targata Spine Surgery and Rehabilitation Medicine di New York ha dimostrato che quando la testa si piega in avanti, il collo deve sostenere un peso diverso in base all’inclinazione, che aumenta in modo proporzionale, ovvero circa 18 chili a 30 gradi, 22 chili a 45 gradi, 27 chili a 60 gradi. In questo modo il collo viene sottoposto a un superlavoro e questo accelera il suo naturale processo di invecchiamento.


MA ESISTE UNA STRATEGIA UTILE E PRATICABILE?


Senz’altro. L’importante è lavorare in sinergia tra skincare e stile di vita. A livello di beauty routine, è importante essere costanti e non fermarsi alla linea della mandibola.

Se per il tuo trattamento viso anti-age hai scelto la nostra alleata di giovinezza dal nome Crema Anti-rughe Giorno a base di acido ialuronico fermentato di origine vegetale, caprifoglio e olio di oliva fermentati, oltre a massaggiarla sul viso con movimenti circolari dal centro verso l’esterno e dal basso verso l’alto, non dimenticarti di provarla anche su collo e décolleté! (ti sveliamo un segreto, se applicata con regolarità, riduce visibilmente linee e rughe sul viso già dopo due settimane, naturalmente!).


E, dal momento che è piuttosto difficile ridurre drasticamente il tempo passato con lo sguardo sullo smartphone, è bene correggere la postura per quanto possibile.

Anche perché una postura corretta aiuta a tenere lontani anche gli inevitabili fastidi e doloretti a livello cervicale, sempre più frequenti a causa di vita sedentaria e scarso movimento. Quindi “mani in alto”, telefono all’altezza dello sguardo e non del torace e magari avere la stessa accortezza anche con lo schermo del pc, tenendolo adeguatamente rialzato. Così in un colpo solo avremmo “salvato” il collo, sia a livello di benessere, sia per quanto riguarda la bellezza della pelle.



Team Florena Fermented Skincare
Marzo 2021