E Tu, Hai Mai Trovato Un Quadrifoglio?


Trovare un quadrifoglio è sempre un po’ una soddisfazione. Tutti, almeno una volta nella vita, siamo andati alla ricerca di quella fogliolina. Ma, magari non sappiamo che il quadrifoglio, in realtà, altro non è che un’anomalia genetica del ben più comune trifoglio bianco, e proprio questa sua rarità ha fatto nascere nel tempo diversi miti e leggende sulle proprietà fortunate di questa piantina.


E quindi, ti sei mai chiesta da dove provenga l’aura di fortuna che il quadrifoglio si porta dietro e come mai sia così raro?


PICCOLA BIO DEL QUADRIFOGLIO

In natura esistono circa 250 specie di trifoglio, tutte con sole tre foglie, come dice anche il nome. Ma, trattandosi di un’anomalia, esistono anche varianti del trifoglio con più di quattro foglie. Secondo il Guinness World Record il numero massimo è stato 56!

Se sei alla ricerca di un quadrifoglio sappi che la probabilità di trovarlo è piuttosto bassa, dal momento che solitamente se ne trova uno ogni circa 10.000 trifogli, ed è proprio per questa sua rarità che vi sono nati attorno miti legati al fatto che porti fortuna a chi riesce a trovarlo. Infatti, nella credenza popolare, pare che ciascuna foglia porti con sé un significato: speranza, fede, fortuna e amore.

Quindi, trovarne uno o riceverlo in regalo sarebbe un segnale di buon auspicio, tanto che secondo alcune tradizioni metterne uno sotto il cuscino porta bei sogni. Secondo la tradizione celtica, invece, il quadrifoglio è un amuleto capace di proteggere dalle energie negative. In Irlanda e in Gran Bretagna questa pianta ha quindi un significato simile a quello del cornetto portafortuna!



TROVATO! E ORA, DOVE LO CONSERVO?

Se hai trovato un quadrifoglio e vuoi conservarlo a lungo, soprattutto perché non sai quando ti ricapiterà, la cosa migliore da fare è farlo seccare tra le pagine di un libro o di un quaderno.

Posizionalo in mezzo al libro in modo che non si rovini, e chiudi il volume consentendo alle foglie di appiattirsi senza stropicciarsi. Ora lascialo seccare.

In alternativa, una volta seccato, puoi inserirlo in qualche amuleto, o creare un gioiello proprio come si fa con i fiori secchi. In questo modo potrai sempre tenere con te questo prezioso segnale che la natura ha scelto di regalare proprio a te!




Team Florena Fermented Skincare
Marzo 2021