Caño Cristales O “Arcobaleno Liquido”, Ne Hai Mai Sentito Parlare?


Per molti anni inaccessibile ai turisti, oggi Caño Cristales è il fiume più colorato del Mondo e può essere ammirato in tutta la sua straordinaria bellezza. Si trova tra le Ande e l’Amazzonia e si estende fino alle pianure tropicali della Colombia centrale. La sua particolarità? Per alcuni mesi all’anno, questo corso d’acqua si trasforma in un vero e proprio spettacolo di colori brillanti.

UN CALEIDOSCOPIO DI SFUMATURE


“Il fiume dei cinque colori” e “arcobaleno liquido”: questi sono i soprannomi che danno un’idea di ciò che ti attende in questo magnifico e remoto angolo nel Parque Nacional Natural Sierra de la Macarena.

Gli insoliti colori del fiume sono dovuti a un’alga che cresce ogni anno sul letto del fiume all’incirca tra luglio e novembre, tingendo le acque di eccentriche tinte che vanno dal giallo al viola. Questo aspetto lo rende una meraviglia biologica unica nel suo genere!

Ma non finisce qui, infatti in questo posto paradisiaco non è difficile avvistare alcuni animali: tra cui giaguari, formichieri, puma, cervi, scimmie, coccodrilli e oltre 500 specie di uccelli.



MA QUANDO CAMBIA COLORE?


Da luglio a novembre, questo è il suo periodo di “trasformazione cromatica”, quando il proliferare di una particolare alga ne riveste il letto di un vivace tappeto dai colori caleidoscopio.

Pur trovandosi in posizione remota, Caño Cristales non è un segreto ed è una meta molto frequentata dai colombiani durante i weekend lunghi, quando non sempre viene rispettato il numero massimo di 180 visitatori al giorno.


Solo recentemente la zona è stata aperta ai turisti, che possono però effettuare il proprio tour solo se accompagnati da una guida locale. Ad oggi infatti non è consentito visitare il posto in autonomia.


SALVIAMO IL FIUME!


Ogni anno questo spettacolare corso d'acqua viene visitato da almeno 15mila turisti che lo rendono la principale attrazione del paese. Diversi aspetti però stanno minando la sicurezza di questo fiume e dell’ambiente circostante. Se fino a qualche tempo fa, questa zona era in mano alle forze armate rivoluzionarie della Colombia e per questo inaccessibile ai turisti, oggi c’è un altro pericolo a minacciare queste acque: il cambiamento climatico. Proprio per la sua peculiarità gli scienziati sono preoccupati per la sopravvivenza dell'alga che vive in questo fiume, che rischia di morire a causa dell'aumento della temperatura globale, trasformando così il fiume più bello del mondo in un corso d'acqua qualunque.



Team Florena Fermented Skincare
Settembre 2020