5 Consigli Per Curare Le Piante Grasse!



Le piante grasse sono sempre più presenti all’interno di appartamenti, terrazzi e giardini. Il loro successo è certamente legato alla facilità di curarle e alle forme curiose e stravaganti che questi esemplari possono assumere.

Le piante grasse riescono a mantenersi in salute autonomamente, sfruttando i magazzini di acqua accumulata all’interno dei tessuti succulenti. Ma, nonostante la loro autonomia, quando si decide di coltivarne una è necessario prendersi cura al meglio della pianta, riservando le dovute attenzioni a tutto il processo di crescita e manutenzione.

Ecco 5 consigli per curarle al meglio!


CONSIGLIO N.1: LUCE Sì, MA DIPENDE. Le piante grasse amano la luce e hanno bisogno di almeno sei ore di esposizione solare al giorno (quantità che può variare a seconda della tipologia). I vegetali trapiantati di recente devono però evitare il Sole: il rischio è che si brucino. Queste piante grasse vanno introdotte gradualmente alla piena esposizione per evitare inconvenienti. Le si può lentamente esporre per lassi temporali via via più lunghi oppure creare uno schermo, posizionandole dietro una tenda o altre piante più alte.


CONSIGLIO N.2: RUOTAMI! Le piante grasse vanno ruotate. Lasciarle nella stessa posizione giorno dopo giorno creerebbe uno squilibrio: i vasi vanno girati per far sì che vengano illuminati tutti i punti in maniera uniforme. Ruotandoli e sottoponendo la pianta ad un'illuminazione uniforme, questa si svilupperò col fusto diritto, evitando squilibri e una crescita poco omogenea.


CONSIGLIO N.3: ACQUA CHECKED. Le piante grasse nascono e prosperano in zone aride e desertiche. Per questo amano il sole e resistono ai climi più difficili. Non importa che sia caldo umido o secco: l'importante è che ci sia almeno qualche pioggia sporadica. Questa riserva idrica minima è necessaria alla loro sopravvivenza. Trasportandole in appartamento, sarà necessario garantire loro questo minimo apporto di liquidi.


CONSIGLIO N.4: ANNAFFIAMI! Tastare il suolo con un dito è il modo migliore per capire quando innaffiarle: se la terra in vaso è secca, è giunto il momento di dar loro da bere. Anche dare troppa acqua può però uccidere le piante grasse. Quindi, prima di annaffiarle, ci si deve assicurare che il suolo sia davvero arido. P.s. le piante grasse non hanno inoltre bisogno di fertilizzanti, ma possono essere rinforzate con prodotti specifici durante la stagione di crescita, cioè la primavera e l'estate.


CONSIGLIO N.5: PULIZIA, PULIZIA, PULIZIA. Le piante grasse devono essere mantenute pulite. Infatti, rimanendo in casa, si accumulerà della polvere sulle foglie. Questa sostanza potrebbe inibirne la crescita. Vanno dunque spolverate gentilmente con un panno umido. L'uso di un pennello pulito permetterà di raggiungere i punti più difficili.




Team Florena Fermented Skincare
Settembre 2021