Insieme per sempre: le piante che possono vivere nello stesso vaso



Anche se non si ha il pollice verde, coltivare piante in vaso può essere un passatempo facile e divertente.

Sarà sufficiente del terriccio, qualche manciata di argilla, un po’ d’acqua, dei vasi (meglio se in terracotta) e della musica di sottofondo per rendere il tutto ancora più piacevole!

Esistono piante e fiori che, se sistemati nello stesso vaso, non solo abbelliscono giardini e balconi, ma diventano più belli e robusti, aiutandosi l’un l’altra.


COME CREARE ACCOSTAMENTI VINCENTI

Gli accostamenti sono importanti: le nostre nonne dicevano che, insieme, le piante crescono meglio, e la scienza sembra dar loro ragione: pare infatti che, se “ben assortite”, le piante siano in grado di comunicare tra loro e aiutarsi a vicenda.

Come creare accostamenti vincenti? In generale è sconsigliato coltivare nello stesso vaso piante della stessa famiglia botanica: esse infatti utilizzano le stesse risorse, rubandosi a vicenda le sostanze nutritive del terreno. Piante appartenenti a famiglie botaniche differenti, invece, possono stare vicine, poiché la loro vicinanza crea un ecosistema più equilibrato, crescendo sane e robuste.

Vediamo alcuni esempi!


ROSA, NASTURZIO E AGLIO

Un esempio perfetto di piante e fiori che si spalleggiano a vicenda nel combattere malattie e parassiti: se amate le rose ma non le malattie che spesso le colpiscono, questo abbinamento può essere la soluzione per farle vivere meglio e più a lungo! 

Il nasturzio allontana gli insetti nocivi, evita la crescita di piante infestanti e protegge le radici delle rose. L’aglio, invece, riduce la comparsa di potenziali funghi e tiene lontano i tanto odiati pidocchi delle piante.


MENTA, ORTENSIA E IMPATIENS

Il vostro balcone è esposto a nord? Nessun problema! Questo tris di piante condivide l’amore per l’ombra e i terreni umidi.

Basterà piantare l’ortensia, dal colore viola, vicino al rosa dell’impatiens per creare subito un’armonia di colore. E per proteggerle da insetti e parassiti? Sarà sufficiente aggiungere una pianta di menta che, oltre a rallegrare la composizione con il suo colore verde brillante, allontanerà ospiti indesiderati con il suo profumo intenso.


MIMOSA, PETUNIA, TIMO

Quando si pensa ad un accostamento di piante e fiori bisogna tener conto anche della stagionalità: accostando piante e fiori che fioriscono in stagioni differenti, si otterrà un vaso sempre colorato per la maggior parte dell’anno! 

Per ottenere questo effetto si può pensare di accostare la mimosa, fiore primaverile per eccellenza, con la estiva petunia e il sempreverde timo. In questo caso la mimosa, che fa parte della famiglia delle leguminose, funge da concime naturale perché fissa l’azoto al terreno, la petunia protegge le radici e attira gli insetti buoni e il timo funge da antisettico.


CICLAMINO, PRIMULE E CAVOLO ORNAMENTALE 

Volete dare un tocco di colore al vostro giardino o ai vostri balconi durante il periodo invernale? Queste piante puramente invernali non esigono dei raggi solari diretti, anzi prediligono un’esposizione a mezz’ombra. Il ciclamino abbinato con le primule colorate vi regalerà un balcone fiorito da novembre a metà febbraio.


Team Florena Fermented Skincare
Gennaio, 2020