Il Tuo Pot-Pourri Zero Sprechi E Profumatissimo!



Se vuoi profumare gli ambienti di casa senza sprechi o ulteriori acquisti di profumatori, il pot-pourri è la soluzione. Sinonimo di garanzia per unire più fragranze e offrire un profumo nella tua casa senza eguali, il pot-pourri può essere fatto con gli ingredienti che più ci piacciono: dalle bucce d’arancia, la menta profumatissima, l’anice stellato, il timo, fino alla maggiorana. Che siano petali di fiori, erbe aromatiche o spezie, il risultato sarà un mix di colori e gradevoli profumi.


INIZIAMO!

Il procedimento è semplice, procurati petali di fiori (rosa, lavanda, potentilla), erbe aromatiche o spezie, come la cannella la menta, la melissa, il finocchio, l’anice stellato, la maggiorana, il timo e fate essiccare tutto. Non gettare via le scorze degli agrumi, come mandarini, arance o limoni, ma mettile a seccare sui caloriferi in inverno (o al sole in estate).

Puoi essiccare anche delle fettine di mela o degli stessi agrumi di cui utilizzerete le bucce. Se invece non hai il tempo di essiccare gli ingredienti per il tuo pot-pourri, puoi comprarne, anche on line, di già secchi.

Quando gli ingredienti scelti si saranno seccati, versali tutti dentro un piccolo mortaio e pestali bene, fino a sminuzzarli abbastanza, oppure amalgamali dentro ad una ciotola. Quando saranno ben mischiati tra loro, collocali in un contenitore a chiusura ermetica e aggiungi qualche goccia dell’olio essenziale che preferisci (20-30 gocce), il quale farà diventare la composizione ancora più aromatica. Piccolo consiglio: se nel pot-pourri hai messo scorza e fette d’arancia secche, magari opta per l’olio profumato all’arancio, così da amplificare questa profumazione.


… E PER FINIRE

A questo punto, chiudi il contenitore, scuotilo e lascialo chiuso anche per una o due settimane per ottenere un profumo più intenso. Trascorso il tempo, versa il tuo pot-pourri in un vasetto, preferibilmente di vetro (la trasparenza del vetro mostra anche la bellezza della varietà dei colori utilizzati), coperto con un velo. Ricordati di bagnare il pot-pourri, di tanto in tanto, con nuove gocce di olio essenziale, per ravvivare la profumazione la quale, col tempo, va a scemare.


UN PICCOLO CONSIGLIO

Se vuoi che il vostro pot-pourri conservi a lungo il suo profumo, utilizza i fissativi, che assorbono il profumo e lo trattengono. Di fissativi ne esistono di diverse tipologie in commercio, da quelli naturali a quelli sintetici. Quelli naturali sono i migliori perché talmente aromatici da profumare essi stessi il pot-pourri. Fissativi naturali sono ad esempio i bastoncini di cannella sbriciolati, la fave di tonka, i semi di coriandolo o di cumino.


E tu, quale abbinamento tra fiori, erbe e oli essenziali, hai scelto per preparare il tuo pot-pourri?


Team Florena Fermented Skincare
Ottobre 2020