I Cibi Fermentati Che Conosciamo (E Mangiamo) Da Sempre



La fermentazione è un processo utilizzato in campo alimentare fin dall'antichità per permettere una conservazione lunga e sicura dei cibi.

Inoltre pare proprio che gli alimenti fermentati siano dei veri e propri "cibi col turbo" in termini di valori nutrizionali e di migliore facilità di digestione: alcuni di questi fanno parte della nostra tradizionale alimentare, li consumiamo da sempre, ma probabilmente non sappiamo che sono fermentati. Vediamo quali sono!


1) YOGURT

Si tratta semplicemente di latte inoculato con due tipi di fermenti lattici, lo Streptococcus thermophilus e il Lactobacillus delbrueckii, varietà bulgaricus. Affinché avvenga la fermentazione, è necessaria la presenza di un "innesco", una sostanza attivatrice (in questo caso è il lattosio, uno zucchero presente naturalmente nel latte), in grado di dare il via alla fermentazione.

In questo periodo i batteri crescono e si moltiplicano, operando una trasformazione radicale del latte a livello fisico, chimico, batteriologico, organolettico e nutrizionale.

Lo yogurt è infatti denso, cremoso, con un alto valore proteico, povero di lattosio, digeribile e ricco di probiotici dall'effetto benefico sull'intestino.


2) CRAUTI

Si tratta di cavolo cappuccio che contiene al suo interno la flora batterica che attiva la fermentazione: associati irrimediabilmente al popolare hot dog con wurstel grondante di grasso e salse, ai concerti, allo stadio, allo street food, ma anche al junk food, in realtà i crauti, presi singolarmente, sono un alimento sano, leggero e dietetico, caratterizzato da un inconfondibile gusto pungente a acidulo. 


3) PANE CON LIEVITO MADRE 

Chi fatica a digerire i cibi lievitati, trova di solito giovamento nel consumare pane, pizze e focacce preparate con la pasta madre, la cui preparazione prevede una lunga e lenta fermentazione, durante la quale si sviluppano molti lactobacilli benefici utili al nostro apparato digerente.

I cibi lievitati con questo procedimento sono decisamente più sani e digeribili.


4) CETRIOLINI

Presenza fissa sui banconi dei bar vecchio stile all'ora dell'aperitivo, i cetriolini sono un altro di quegli alimenti talmente acquisiti, che non verrebbe mai da pensare che sono anche fermentati.

Come per i crauti, il procedimento di fermentazione avviene a partire dalla microflora contenuta naturalmente in questi piccoli ortaggi. Conservati sottaceto, devono il loro sapore alla presenza dei batteri che provocano la fermentazione. Gustosi e poveri di calorie, sono anche uno spezzafame leggero ideale per chi ha sempre un occhio alla bilancia.


5) VINO

Chi ha qualche rudimento di enologia lo sa: il processo che permette di ottenere il vino a partire dal mosto (succo d'uva pressato insieme alle bucce degli acini) è proprio un tipo di fermentazione.

Affinché avvenga, è necessario che ci sia zucchero, contenuto in grande quantità nell'uva, in grado di attivare la fermentazione, e determinati lieviti, anche loro naturalmente presenti sui chicchi, detti indigeni, ma anche selezionati dall'uomo in fase produttiva.

 Il contatto con i lieviti - uno step della vinificazione che può variare per durata e materiali impiegati - trasforma lo zucchero in alcol.

Anche la magia di un calice, quindi, è il risultato di un processo fermentativo.


6) BIRRA

Considerata a lungo, almeno in Italia, la sorella povera del vino, in realtà anche la birra nasconde un universo di conoscenze, competenze e tradizioni che negli ultimi tempi si sta facendo conoscere sempre di più, facendo diventare i beer lover dei sofisticati esperti in materia.

Come nel vino, anche in questo caso sono i lieviti i veri protagonisti del passaggio che permette di ottenere la birra a partire dal malto.

A seconda delle materie utilizzate, delle tipologie di lieviti e del tempo di fermentazione, si ottengono birre dalle caratteristiche differenti.

Tuttavia, anche in questo caso, la fermentazione alcolica è il procedimento, ricco di fascino, che permette di trasformare semplici elementi naturali in prodotti pieni di sfumature.


Team Florena Fermented Skincare
Gennaio 2020