Hai Mai Sentito Parlare Di Decluttering? Ecco Come Applicarlo In Casa



Quanto tempo perdiamo nel ricercare gli oggetti sparsi per la casa? Quanto tempo impieghiamo per trovare qualcosa all’interno degli armadi o nelle borse?

Il decluttering non è la semplice eliminazione degli oggetti superflui: è una vera e propria attitudine orientata all’essenziale. Nei Paesi anglosassoni questa pratica è diventata una vera filosofia di vita, quasi da avere un reale beneficio anche a livello interiore, poiché “liberandoci” dal passato, apriamo la nostra mente al futuro e alle nuove possibilità.


MA, DA DOVE INCOMINCIARE?

I vantaggi che il decluttering porta con sé sono molteplici: primo fra tutti la possibilità di vivere in un ambiente più ordinato e pulito, libero da oggetti che appesantiscono pensieri ed azioni quotidiane.

Indipendentemente dalla grandezza della casa, per effettuare una buona pulizia degli ambienti senza stancarsi né stressarsi, si inizia con una stanza alla volta: il decluttering può durare anche più giorni, non è necessario fare tutto e subito. È invece più importante fare spazio a fondo in ogni ambiente.


Ecco alcuni consigli per avviare il decluttering della casa:


FARE UNA LISTA. Prima di iniziare il decluttering fare una lista può aiutare molto: dividi le zone della casa, iniziando da quella che ti sembra più semplice.


DIVIDERE IN CATEGORIELa selezione degli oggetti, ovviamente, deve essere fatta secondo principi ecosostenibili. Vanno dunque separati accuratamente per differenziarli nella spazzatura, mentre ciò che si può “salvare” invece, può essere ceduto o barattato. Riciclare, donare, mettere in garage, buttare via sono solo alcune delle categorie che si possono ideare per organizzare il proprio lavoro di decluttering.

La cosa più importante però è fare subito ciò che ci si è prefissi: se hai deciso di regalare un oggetto a una tua amica fallo ora, non aspettare giorni o settimane.


NON ESAGERARE. È inutile sacrificare un intero weekend al decluttering: difficilmente si riuscirebbe a ottenere il risultato finale sperato dopo ore e ore di messa in ordine. Meglio dedicare un paio di ore al massimo a una stanza della casa in particolare.


ORGANIZZARE, NON COMPRARE. Quando ci si dà al decluttering ciò che ha la precedenza è la funzionalità: ogni cosa al suo posto, in modo specifico. I contenitori si possono sempre prendere in un secondo momento per ciò di cui si ha veramente bisogno.


ACCONTENTARSI. Pochissime persone hanno armadi e cassetti simili a quelli delle riviste: anche dopo aver organizzato fino in fondo una casa rimarranno sempre spazi nei quali la roba tende ad accumularsi facilmente.

Non è strano: le case vengono vissute da esseri umani, con esigenze quotidiane e con mille impegni e pensieri per la testa, non da un team di arredatori esperti su un set fotografico.



Il vero obiettivo del decluttering è ottenere uno spazio che funzioni bene per le proprie esigenze, nel quale sentirsi liberi di dedicarsi a ciò che più piace con le persone amate senza l’oppressione di oggetti inutili.

3, 2, 1, pronti, via!




Team Florena Fermented Skincare
Marzo 2021