Bambini, Tre Giochi Fai Da Te Green E Zero Waste



Se non sai letteralmente dove mettere l’ennesimo giocattolo, in realtà potresti pensare a dare vita con i tuoi figli a tante attività educative, divertenti e zero waste. Eccone tre facilissime da realizzare.


  • TRIS CON I SASSI. Il vecchio tris con carta e matita (a cui abbiamo giocato tutti furtivamente per far passare il tempo durante le ore di scuola più noiose) si trasforma in un gioco in 3D da costruire con i bambini. Basta trovare una dozzina di sassi (perfetti sono i ciottoli, lisci e tondeggianti) da dipingere in due colori diversi. Già soltanto la preparazione del tris sarà un bellissimo passatempo per far divertire i piccoli con colori e pennelli. I sassi, così differenziati, diventano i due gruppi di pedine. Per realizzare la base va benissimo un grosso quadrato di feltro dove creare la griglia su cui giocare. Un’attività per stimolare la logica, la strategia e adatta anche ai bimbi che non sanno ancora leggere e scrivere.


  • PERCORSO IN SALOTTO. Giornate fredde e/o piovose, tante attività chiuse, ed ecco che tocca trasformare i propri spazi in percorsi avventurosi dove far divertire (e stancare, diciamolo senza problemi) i nostri adorati figli. Il movimento è importantissimo per lo sviluppo dei bambini. E allora che si fa? Si inventa un “bootcamp” casalingo, che può essere messo su e smantellato in pochi minuti. Bastano quattro o cinque “stazioni”: una corda o una cintura di stoffa diventa una trave su cui camminare in equilibrio; uno stendibiancheria ricoperto da un lenzuolo si trasforma in un tunnel da percorrere a quattro zampe; un tappetino yoga sarà la postazione capriola e infine con del nastro adesivo si possono disegnare dei cerchi sul pavimento in cui saltellare con un piede solo. Musica coinvolgente di sottofondo, e li avrete “stesi”. Serata tranquilla tra adulti assicurata!


  • UNA CASETTA DA INVENTARE. Con le scatole, ad esempio: le adorano (molto spesso più dei giocattoli che contengono) e ci si infilano volentieri dentro. E allora, quando vi capitano degli scatoloni di cartone belli robusti, non buttateli via, ma fateli diventare delle casette. Si possono ritagliare porte e finestre, disegnare gli interni con un pennarello e sbizzarrirsi in dettagli e decorazioni. Il tutto a costo zero. I bambini, soprattutto i più piccoli, amano gli spazi che riescono a contenerli e ad abbracciarli e in una casetta che sia adatta alle loro dimensioni si sentono subito padroni della situazione. Pronti a inventare mille storie e avventure. 



Team Florena Fermented Skincare
Febbraio 2021